Via Benedetto da Maiano, 4 - 50014 Fiesole (Firenze)
+39 055 59163
The Season a Villa La Pietra
Villa_la_pietra,_pomario,_limonaia_01
The Season a Villa La Pietra

The Season a Villa La Pietra

5 giugno – 23 agosto 2016
New York University Florence – Villa La Pietra

La dodicesima edizione di The Season a Villa La Pietra-rassegna di concerti, letture e rappresentazioni teatrali in lingua orginale organizzata da New York University Florence-sarà inaugurata il prossimo 5 giugno (ore 17, Villa La Pietra) con EROS ΕΡΩΣ, una performance che celebra la fonte ispirativa del Rinascimento tramite la poesia lirica dell’antica Grecia. Scritto ed interpretato da Ensemble Melpomen in collaborazione con Salon/Sanctuary Concerts.

Al Caffè Letterario Le Murate (ore 18:30) quattro romanzieri e poeti di risonanza internazionale che insegnano nel programma estivo di NYU Florence e presso il dipartimento di scrittura creativa ad NYU, New York, leggeranno brani delle loro opere in lingua inglese. Il 7 giugno letture di Mark Bibbins e Maaza Mengiste e il 13 giugno letture di Alexander Chee e Dorothea Lasky.

Le letture ed i dialoghi con scrittori contemporanei americani ed italiani proseguiranno a Villa La Pietra con The Writers’ Season – La Stagione degli scrittori, curato da Alessandro Raveggi, scrittore e docente di NYU Florence. Il 16 giugno (ore 18) Dorothea Lasky incontra Antonella Anedda (poesia), moderatore: Luca Baldoni. Alexander Chee incontra Tommaso Pincio (narrativa), moderatore: Raoul Bruni. Il 17 giugno (ore 18) Mark Bibbins incontra Franco Buffoni (poesia), moderatore: Diego Bertelli. Maaza Mengiste incontra Claudia Durastanti (narrativa), moderatore:Vanni Santoni. Tutti i dialoghi saranno tradotti in italiano ed inglese.

The Continuum Company di NYU Tisch School of the Arts, celebra il suo decimo anniversario di partecipazione a The Season di Villa La Pietra ed il quattrocentesimo anniversario dalla morte di Shakespeare con The Essential Shakespeare: sei rappresentazioni in due serate. I brani scelti per ogni sera saranno rappresentati in 90 minuti ed ogni attore attingerà all’essenziale e scandaglierà l’anima profonda di ciascuna storia del Bardo. Il 18 giugno (ore 20) Susan Watson reciterà Measure for Measure, Cherise Boothe Othello e Sofiya Akilova The Merchant of Venice. Il 19 giugno (ore 21) Stephanie DiMaggio reciterà King Lear, Dave Quay Richard III e Carson Elrod Love’s Labour’s Lost.

La serata del 22 giugno (ore 19:30, Villa La Pietra) sarà dedicata a Long Take Florence Film Festival, un festival cinematografico internazionale alla sua prima edizione dedicato ad opere audiovisive realizzate esclusivamente con un piano-sequenza. Si avvale della collaborazione dei direttori artistici Graziano Staino e Domenico Cannalire. Presidente della Giuria: Enrico Ghezzi (critico cinematografico e autore televisivo), membri della Giuria: Antonio Diodato (cantautore), Chiara Feriani (visual artist), Tommaso Sacchi (Assessorato alla Cultura, Firenze) e Martina Rojas (produzione cinematografica). Per maggiori informazioni florencelongtake.com.

Il 26 giugno (ore 19, Villa La Pietra) FLAME | Florence Art Music Ensemble presenta la composizione musicale di Morton Feldman: “For Philip Guston.” Lo stile compositivo sperimentale di Feldman rifugge le strutture armoniche tradizionali, sperimentando nuovi sistemi di notazione musicale per creare ritmi fluttuanti e suoni intimi dal lento sviluppo. Dedicata a Philip Guston, pittore di New York amico del musicista.

Il 27 giugno (ore 21) va in scena The Miser’s Daughter nel Teatrino di Villa La Pietra. Gli studenti di NYU Tisch School of the Arts Commedia dell’Arte reciteranno un adattamento de L’Avaro di Molière incentrato su una coppia di matriarche e patriarchi che bruciano di desiderio per gli amanti delle loro figlie. Una battaglia tra vecchiaia e gioventù, amore e denaro, con tutti i personaggi tipici della commedia gettati nella mischia. Una spensierata sarabanda di canzoni, musica e lazzi.

Il 29 giugno (ore 19:00) la rassegna si sposta a Palazzo Strozzi con Letture da “Woman Before a Glass” diretto da Mark Wing-David e realizzato in collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi per la mostra From Kandinsky to Pollock: The Art of the Guggenheim Collections.

Ribelle nei confronti della gioventù privilegiata di New York, indulgente verso il suo straordinario istinto per la grande arte e per gli artisti, divenuta l’enfant terrible della scena artistica moderna, Peggy Guggenheim ha vissuto una vita troppo straordinaria per sembrare vera. Le bevute, il name-dropping, l’arte, gli uomini e gli uomini che fanno arte – con humour, strazio e grand hauteur, la lettura di Anita Carey di Woman Before a Glass di Laney Robertson presenta la sensazionale ed indimenticabile storia di una donna antesignana del suo tempo.

Sacred Sky, Sacred Earth: Florence, performance multimediale di arte, danza, recitazione, musica, e meditazione, che illuminerà l’incredibile visione de La Pietra, è in programma il 30 giugno (ore 20, Villa La Pietra). Creata in collaborazione con gli studenti, i professori e gli alumni di NYU Tisch School of the Arts.

Gli studenti di NYU Tisch School of the Arts’ Commedia dell’Arte andranno di nuovo in scena con Fortuna Avversa / The Fourth Circle il 1 luglio (ore 13, Palazzo Strozzi). Una processione musicale di pupazzi giganti esplorerà il quarto cerchio dell’Inferno dantesco ed il peccato di cupidigia, mentre accumulatori e dissipatori con grosse borse pieni di soldi e banchieri discenderanno agli inferi. “Quale dio è più ricco di quello della morte?”

La rassegna si chiude a Villa La Pietra con The Sir Harold Acton Anniversary Concerts,il 22 agosto con una serata di musica eseguita dal celebre pianista Kirill Gerstein e il 23 agosto (ore 21) con una serata di musica eseguita dal tenore Toby Spence accompagnato dal pianista Kirill Gerstein.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Obbligatoria la prenotazione a lapietra.reply@nyu.edu o 055 5007 212.

The Season è la celebrazione estiva di collaborazioni creative tra artisti, scrittori, musicisti, ed intellettuali che trovano a Villa La Pietra il tempo e lo spazio necessari per perfezionare le proprie creazioni, collaborare con altre discipline, creare nuove opere o reinterpretare i classici. Il risultato del loro lavoro viene presentato ad una “prima” ad un pubblico eterogeneo nello scenario suggestivo dei giardini di questa Villa del XV secolo.

New York University, fondata nel 1831 dall’ uomo di stato Albert Gallatin, è una delle più grandi università private degli Stati Uniti con più di 40,000 studenti che frequentano 18 facoltà e colleges in cinque principali sedi a Manhattan ed all’estero in Africa, Asia, Europa e Sud America. Nel 1994 NYU ha ereditato La Pietra, in Via Bolognese, dalla famiglia Acton. L’Università si è impegnata a ricreare e conservare la cultura e lo spirito cosmopolita del luogo come nel passato. Da questo è nato lo Study Abroad Florence, che è divenuto in pochi anni, uno dei programmi più grandi presenti a Firenze, accogliendo circa 350 studenti ogni semestre. NYU Florence accanto ad una consistente offerta di studi umanistici in storia dell’arte, storia, cinema e letteratura, ha recentemente introdotto un curriculum specialistico in studi sociali, politiche pubbliche e legge.

Per maggiori informazioni:
Ufficio Stampa 055 5007 202 marija.mihajlovic@lapietracorporation.com
Ufficio Eventi, Cristina Fantacci – 055 5007 210 cristina.fantacci@nyu.edu

Villa La Pietra – Via Bolognese, 120 – 50139 Firenze http://www.nyu.edu/global/lapietra/season/

Leave a Reply